Logo soci coop

Ancora in spiaggia

Pinne, maschera e pareo!

Le vacanze di Robintur continuano durante l'autunno, spostandosi dal Mediterraneo ai mari più caldi. Per gli "insaziabili" che ancora hanno voglia di spiaggia, le nostre offerte spaziano dalle isole vicine dell'Oceano Atlantico (Canarie, Capo Verde, Porto Santo) alle acque calde di Oman e Mar Rosso; dai riflessi cristallini dell'Oceano Indiano (Maldive, Mauritius, Zanzibar, Madagascar) ai ritmi caraibici di Cuba, Santo Domingo, Messico e Jamaica.

Consulta tutti i viaggi, chiedi informazioni in Agenzia o effettua un preventivo ONLINE cliccando qui sotto sulla tua meta preferita! E ricorda: se sei Socio Coop, hai a disposizione un ampio ventaglio di tariffe promozionali dedicate.

ISOLE CANARIE, Fuerteventura. Sole, vento e 150 chilometri di sabbia bianca o dorata e di dune che si tuffano nell'acqua turchese di quest'isola dalla bellezza africana, dichiarata Riserva della Biosfera. Durante il soggiorno dedicate un paio di giornate alle escursioni in giro per l'isola: ne vale veramente la pena. Cercate di seguire la striscia di asfalto mentre il vento la ricopre di sabbia e scendete a vedere le lagune della spiaggia di Sotavento e la magica atmosfera della montagna sacra di Tindaya; se vi piacciono i posti disabitati, fate un bagno all'isolotto di Lobos, situato di fronte alle dune di Corralejo e parte del medesimo parco protetto.

ISOLE CANARIE, Tenerife. L'eterna primavera ai piedi del vulcano! Clima mite e rilassato, buona cucina ed accoglienza simpatica per l'isola delle Canarie che per prima ha rivolto il proprio sguardo al turismo internazionale. Se un giorno siete stanchi dell'impeccabile organizzazione di Tenerife, imbarcatevi per un'escursione a La Gomera: vi troverete catapultati in un mondo silvestre dominato dalla natura, dalla montagna e dai fischi sibilanti con i quali gli abitanti solevano, un tempo, chiamarsi e comunicare da un lato all'altro dei precipizi e delle profonde vallate che solcano l'isola. 

PORTOGALLO, Porto Santo. Siamo in Portogallo eppure non si direbbe! Porto Santo è un'isola piccina che si trova in pieno Oceano Atlantico, a pochi chilometri da Madeira e che, nonostante la vicinanza, non condivide con la "sorella" maggiore né il clima né il paesaggio. Montuosa, rocciosa, con poche spiagge, in continua alternanza fra sole e piovaschi Madeira; mite, soleggiata e con una lunghissima spiaggia di sabbia dorata Porto Santo.

CAPO VERDE, Isola di Boa Vista. A Boavista si vive a pieno il vero carattere della cultura capoverdiana, fatta di un melting pot di influenze e sfumature che si esprimono soprattutto nella fisionomia della gente e nella musica. Attraversando l'isola lentamente per andare a scoprire le decine di chilometri di spiagge totalmente deserte e disabitate, passerete in piccoli villaggi dove un solo uomo può accompagnare a scuola anche dieci bambini: a Boavista si pensa infatti che ogni adulto debba prendersi cura non solo dei propri figli ma di tutti i bambini e le famiglie si aiutano e si affidano l'una all'altra, in uno stile di vita collettivo e condiviso che cerca tenacemente di sopravvivere alle lusinghe del turismo.

CAPO VERDE, Isola di Sal. L’isola di Sal è di una roccia dura, aggressiva e magnetica come solo la pietra vulcanica sa essere. Senza nemmeno rendersene conto, a Sal il nostro corpo ricarica le batterie, alimentate dal sole, dal vento costante e dall’energia sprigionata dai crateri ormai spenti. La lunga spiaggia bianca sulla costa meridionale è perfetta per passeggiate interminabili e per sport come surf, kitesurf e bodyboard. Per un inatteso momento di “benessere naturale”, andate alle saline abbandonate di Pedra de Lume ed immergetevi nei bacini salmastri: quest’acqua salatissima sul momento dà un senso di bruciore, ma poi lascia la pelle morbida, rigenerata e protetta dagli eritemi che il sole tropicale può causare.

OMAN, Salalah. Salalah si trova nell’estremo sud dell’Oman, nell’unica regione del paese che in piena estate è interessata dai monsoni e che per questo motivo offre alcune zone con inattese oasi e piantagioni ai margini del deserto. La lunghissima spiaggia di sabbia bianca si affaccia su un bel mare limpido e alle spalle dei pochi villaggi turistici, nell’entroterra selvaggio, la regione del Dhofar racconta di deserti, montagne, wadi e di una storia millenaria legata all’estrazione e al commercio dell’incenso.

MAR ROSSO, Marsa Alam. Distesi sulla fine sabbia bianca, a pochi metri da una barriera corallina intatta, fatichiamo a pensare che Marsa Alam fosse in passato un luogo chiave grazie alle miniere di oro e smeraldi e che il suo nome, in arabo “porto delle bandiere”, derivi dall’abitudine che i pescatori avevano di segnalare le loro case con bandierine visibili dal mare. Marsa Alam è oggi la località più autentica del Mar Rosso, rinfrescata dalla brezza costante e ricca di tesori naturali sia nei fondali marini sia nel parco nazionale che si estende verso sud, in direzione di Berenice.

MAR ROSSO, Sharm El Sheikh. Non servono parole per descrivere Sharm el Sheikh, la località più nota ed animata del Mar Rosso. Qui la vacanza è fatta di mille spiagge, di giornate trascorse in acqua con maschera e boccaglio ad ammirare lo spettacolo della barriera corallina e di serate in giro per negozi e locali, tutti aperti fino a tardi.

MALDIVE, Atollo di Vaavu. Un grande classico delle vacanze degli italiani e una delle strutture più amate dai nostri clienti. C’è identità totale tra il villaggio che proponiamo e l’isola sulla quale si estende per intero, all’interno dell’atollo di Vaavu. Ospitalità attenta e discreta, ottima cucina, ambiente intatto e splendida barriera corallina.

TANZANIA, Isola di Zanzibar. Zanzibar ammalia con le sue mille curiosità: dal mistero sull’origine del nome (forse araba, forse persiana) all’incancellabile profumo di spezie che inonda l’aria, dai simboli intagliati sui portoni di Stone Town alle gesta di Sindbad il marinaio, dalla casa natale di Freddy Mercury (ebbene sì, il grande Freddy è proprio di Zanzibar!) alla guerra più rapida della storia, che durò solo 40 minuti. Quando sarete stanchi del mare - e questo, a Zanzibar, è quasi impossibile - troverete i cento volti dell’isola ad aspettarvi.

KENYA, Watamu (Malindi). Il villaggio di Watamu, originariamento abitato da soli pescatori, si trova a circa mezz'ora da Malindi ed offre una delle più belle spiagge del Kenya: 7 chilometri di sabbia bianca all'interno di una riserva marina protetta. Con una giornata di "safari blu" si scopriranno tutti gli aspetti più caratteristici di questo tratto di costa: i fondali in prossimità dei banchi di corallo, il gioco delle maree, l'oceano che incontra le acque dolci del fiume creando lagune di mangrovie.

MAURITIUS, Flic-en-Flac. Mauritius è un’isola-continente che raccoglie in sé influenze e culture di diverse provenienze. Oltre alla sabbia bianchissima, l’isola offre una natura esuberante ricca di profumi e una popolazione dolce ed accogliente che fa del sorriso la propria bandiera. Fra un bagno e l’altro, non dimenticate di visitare il Giardino Botanico di Pamplemousses con le ninfee giganti e di percorrere le strade del thè e del rhum, che qui sono una vera e propria istituzione.

MADAGASCAR, Nosy Be. Nosy Be è un’isola situata di fronte alla costa nord-occidentale del Madagascar, un luogo tranquillo, con bellissime baie orlate di palme. Durante la vacanza è possibile “cambiare spiaggia” ogni giorno, navigando nel parco marino verso le tante isolette dell’arcipelago (Nosy Iranja, Nosy Sakatia, Nosy Tanikely) o immergersi nella natura lussureggiante, nei mercati e nei piccoli villaggi colorati tipici del Madagascar.

SANTO DOMINGO, Bayahibe. Situata nel cuore della riserva naturale Parque National del Este, lungo la costa sudorientale di Santo Domingo, Bayahibe offre una bella barriera corallina e il giusto equilibrio fra un’organizzazione turistica internazionale e le tradizioni autentiche dei villaggi di pescatori. Da qui è comodissimo raggiungere Isla Saona e Isla Catalina, due perle del Mar dei Caraibi.

CUBA, Varadero. La lunga penisola di Varadero sorge sulla costa settentrionale di Cuba e si affaccia sul Golfo del Messico; è da sempre la prima meta turistica dell'isola, la più vivace ed animata, e il contagioso ritmo della salsa risuona giorno e notte lungo la spiaggia bianca ed infinita. Non mancate di visitare La Havana, la magnifica capitale cubana che dista da Varadero poco più di 100 chilometri.

CUBA, Cayo Largo. Cayo Largo del Sur, ovvero, in spagnolo, l’isola lunga del sud (25 km), si trova nel cuore del Mar dei Caraibi, fra la costa meridionale di Cuba e le isole Cayman. Cayo Largo offre cinque spiagge di sabbia bianca finissima (Paraiso, Tortuga, Blanca, Los Cocos e Sirena) e una natura generosa e tropicale in buona parte ancora intatta.

JAMAICA, Negril. Sabbia come talco ed acqua turchese lungo la Seven Mile beach di Negril. Qui ci sono tutti gli ingredienti della classica vacanza in Jamaica: una spiaggia chilometrica ricca di attrazioni e sport acquatici, i mercatini e le bancarelle che vendono di tutto, la musica, i tramonti in compagnia di fronte a un drink e la spiaggia che di sera si trasforma in un palcoscenico di bar, ristoranti, locali e musica dal vivo.

MESSICO, Riviera Maya. La Riviera Maya è un angolo incantato del Messico, affacciato sul mare turchese e a due passi dai colori e dalle attrazioni culturali di questo magico paese. Dal villaggio si visitano facilmente i siti maya di Tulum, Cobà e Chichén Itzà, la Riserva della biosfera di Sian Ka’an e le isole di fronte a Cancun: la selvaggia e disabitata Isla Contoy e la chilometrica barriera corallina dell’Isla Mujeres.

Logo Robintur Travel Group

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi. Continuando la navigazione autorizzi le nostre modalità d'uso dei cookie.