Tour di gruppo con accompagnatore
Colombia - Feria de las Flores - partenza 01/08/2020

Due settimane attraverso la Colombia in occasione della Feria de las Flores, il secondo evento più importante del Sudamerica dopo il carnevale di Rio de Janeiro. La Feria celebra i valori della cultura locale con musica, balli e costumi tradizionali, culminando nella pittoresca sfilata dei floricoltori che si esibiscono portando a spalla delle incredibili composizioni floreali. L'itinerario completo va alla scoperta dei musei di Bogotà, dei luoghi di Gabriel Garcia Marquezdella, della cattedrale di sale di Zipaquirà e delle città coloniali Patrimonio UNESCO. In più, la regione del caffù a bordo delle tipiche Willis e le acque turchesi dell'Arcipelago del Rosario.

 

Leggi tutto
Mostra di meno

programma di viaggio

Tappe, orari, informazioni. Tutto quello che ti serve per partire senza pensieri.

1
Giorno 1
Bologna / Madrid / Bogotà

Sabato 1 agosto

Ritrovo dei partecipanti presso l'aeroporto di Bologna, incontro con l’accompagnatore e partenza con il volo di linea delle 06:50 diretto all’aeroporto di Madrid. Arrivo previsto alle 09:20, cambio di aeromobile e partenza con volo di linea delle 12:30 diretto a Bogotà. Pasti leggeri a bordo. Arrivo all’aeroporto di Bogotà alle 15:45, trasferimento con pullman privato in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2
Giorno 2
Bogotà

Prima colazione in hotel, incontro con la guida locale e partenza per la visita di Bogotà. Situata su un vasto altopiano a 2640 mt. di altitudine, la capitale colombiana è stata un importante centro politico ed amministrativo fin dall’epoca coloniale. La visita panoramica (esterni) toccherà i punti di maggiore interesse: la Piazza di Bolivar su cui si affacciano la Cattedrale, l’Alcaldia Mayor sede del Municipio ed il Capitolio, sede del Parlamento. Poco distante, il Palazzo Nariño, residenza del Presidente della Repubblica, il Palacio San Carlos, la Iglesia de San Ignacio de Loyola ed il Teatro Colon. Sosta per pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita guidata al Museo dell’Oro, che custodisce la più grande collezione al mondo di manufatti in oro di epoca precolombiana e al Museo Botero dedicato all’opera di Fernando Botero, che oltre ai capolavori di artisti di fama mondiale come Picasso, Mirò, Degas e Monet, espone ben centoventi opere donate dal maestro. Al termine della visita, salita in teleferica al Cerro de Monserrate (3.150 mt.s.l.m.), da cui si può ammirare un panorama mozzafiato della città. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

3
Giorno 3
Bogotà / Zipaquirà / Villa de Leyva

Prima colazione in hotel e partenza verso la cittadina di Zipaquirà, famosa per le miniere di sale fin dai tempi delle popolazioni precolombiane. Il viaggio attraversa la cosiddetta savana di Bogotà, un vasto altopiano che un tempo era occupato da un grande lago, prosciugatosi progressivamente. All’arrivo, visita della Cattedrale di Sale, un’affascinante opera d'arte e d'ingegneria, ospitata all'interno delle antiche miniere. L’idea di costruire un luogo di culto in un posto così particolare, nacque da Luis Ángel Arango, che nel 1932 fece realizzare una cappella votiva dove gli operai, che erano soliti adornare le gallerie con immagini religiose, potessero chiedere benedizione e protezione. La costruzione dell'odierna Cattedrale iniziò invece nel 1991, sessanta metri più in profondità rispetto alla struttura più antica e fu inaugurata nel 1995. All’interno sono presenti importanti opere artistiche, soprattutto sculture di marmo e di sale. Al termine della visita, sosta per il pranzo libero. Nel pomeriggio, proseguimento verso Villa de Leyva, una delle città coloniali più belle del Paese. Prima di arrivare in città, visita guidata del Convento domenicano del Santo Ecce Homo, fondato nel 1620 come centro di evangelizzazione. Arrivo a Villa de Leyva, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4
Giorno 4
Villa de Leyva / Bogotà / Armenia (Loc. Montenegro)

Prima colazione in hotel, proseguimento della visita di Villa de Leyva e a seguire partenza per rientrare a Bogotà. Sosta alla cittadina di Raquirà, molto famosa per la produzione di artigianato locale. Pranzo libero. Arrivo a Bogotà in tempo utile per raggiungere l'aeroporto e partenza con volo di linea delle 18:39 diretto ad Armenia, che insieme a Manizales e Pereira fa parte del cosiddetto Eje Cafetero, un'area geografica, culturale ed economica davvero unica. Le pendici terrazzate delle sue montagne forniscono alla Colombia la maggior parte della produzione nazionale di caffè. Il paesaggio caratteristico, il folklore e la tipica architettura locale, sono inoltre un grande richiamo turistico. Arrivo previsto alle 19:39, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento con pullman privato presso una finca (fattoria) tradizionale situata nelle vicinanze di Montenegro (ca. 18 km da Armenia). Sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

5
Giorno 5
Montenegro

Prima colazione in hotel, incontro con la guida locale e partenza in pullman privato alla scoperta delle bellezze paesaggistiche e culturali della zona. La visita prevede una prima sosta alla cittadina di Filandia, dalla tradizionale architettura cafetera fatta di abitazioni coloratissime realizzate intrecciando canne e fango. Si prosegue poi lungo la Valle del Cocora, che fa parte del Parco Nazionale de los Nevados, dove cresce l’albero nazionale colombiano: la rara e longilinea palma di cera, che può superare un’altezza di 60 metri. Sosta per pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita alla cittadina di Salento, il villaggio più pittoresco di questa regione. Al termine, rientro a Montenegro, cena presso la finca e pernottamento.

6
Giorno 6
Montenegro

Prima colazione in hotel e partenza a bordo delle Willys, le coloratissime jeep americane tipiche di questa zona, per un’escursione dedicata alla scoperta del caffè, il prodotto più importante del Paese. In quest'area, infatti, le piantagioni di arabica producono pregiatissimi chicchi esportati e apprezzati in tutto il mondo. L’itinerario attraversa il paesino di Rio Verde in direzione di Cordoba, lungo una strada dai panorami bellissimi, un ambiente così specifico e dalle caratteristiche tanto rilevanti, che l’UNESCO lo ha dichiarato Paesaggio Culturale Patrimonio dell’Umanità. Pranzo in ristorante locale e proseguimento verso il paesino di Pijao, per degustare un particolare cappuccino al Cafè Luqman. Nel pomeriggio sosta all’Hacienda Cafè San Alberto di Buenavista, produttrice di uno dei migliori caffè del mondo, per partecipare alla “catacion de caffè”, una speciale visita delle piantagioni con spiegazione di tutte le fasi di produzione. Al termine, rientro a Montenegro, cena e pernottamento presso la finca.

7
Giorno 7
Montenegro / Medellin

Prima colazione in hotel e partenza per una lunga tappa di trasferimento verso Medellin, capitale della regione di Antioquia. Grazie al suo clima temperato, è conosciuta come la “città dell’eterna primavera” e per un lungo periodo è stata purtroppo alla ribalta delle cronache mondiali, come centro del narcotraffico gestito da Pablo Escobar. All’inizio del nuovo secolo, Medellin ha avviato un processo di rinnovamento incentrato su sicurezza, istruzione, sport e cultura grazie al quale oggi è considerata una delle città colombiane con la migliore qualità di vita e un esempio per tutto il Paese. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Medellin, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

8
Giorno 8
Medellin

Prima colazione in hotel e partenza per la visita della città, iniziando dall’elegante quartiere di El Poblado che fu il primo insediamento spagnolo nella Valle de Aburrà. Si prosegue verso il Cerro Nutibara, una collina poco distante dal centro, che offre una bellissima vista panoramica di Medellin. Sulla sua cima si trova il Pueblito Paisa, perfetta ricostruzione di una tipica cittadina di Antioquia. Proseguimento verso il Parque Bolivar per visitare la Cattedrale Metropolitana dell’Immacolata Concezione e quindi verso la Plazoleta da las Esculturas, che ospita 23 sculture bronzee donate alla città da Fernando Botero. Sulla piazza si affacciano anche l’edificio Coltejer, la cui forma ricorda un ago da telaio e il gotico Palacio de la Cultura. A seguire visita del Museo de Antioquia, che espone un'interessante raccolta di arte precolombiana, coloniale e moderna. Con una passeggiata lungo le vie del centro, su cui si affacciano alcuni storici luoghi di culto, come la chiesa della Veracuz e la chiesa de la Candelaria, si raggiunge infine il Parque San Antonio, che ospita altre quattro sculture di Botero. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza in pullman privato per raggiungere il quartiere di San Javier, da cui si prosegue verso il quartiere La Aurora utilizzando i metrocable, moderne funicolari che fanno parte dell’innovativo trasporto cittadino. L'ultima visita della giornata sarà al quartiere "Comuna 13", a lungo regno indiscusso di Pablo Escobar. Proprio grazie alla realizzazione dei metrocable e delle scale mobili, che hanno avvicinato la periferia al centro cittadino e alla diffusione di poli culturali come biblioteche, musei e gallerie d’arte, quartieri che un tempo erano degradati e pericolosi si sono trasformati in normalissime aree urbane dove passeggiano centinaia di turisti, attirati dalla storia e dai bellissimi graffiti. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

9
Giorno 9
Medellin - Feria de las Flores

Prima colazione in hotel e pranzo a cestino (box lunch). Incontro con la guida locale e partenza per la zona in cui si svolge il Desfile de Silleteros, la sfilata più importante della Feria de las Flores, che si tiene ogni anno a Medellin da oltre 60 anni. Questa manifestazione richiama visitatori da tutto il mondo e oltre ad essere la più spettacolare della Colombia, è considerata il secondo evento più importante del Sudamerica dopo il carnevale di Rio de Janeiro. La Feria dura una settimana e celebra i valori della cultura locale con musica, balli e costumi tradizionali, culminando proprio nella pittoresca sfilata dei floricoltori che si esibiscono lungo un percorso di due chilometri, portando a spalla delle incredibili composizioni floreali. Questi capolavori di artigianato altamente simbolici, sono trasportati sulle “silletas” strutture in legno allacciate alle spalle a guisa di zaino, che possono pesare fino a settanta chili. Al termine della sfilata viene premiata la composizione più bella. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

10
Giorno 10
Medellin / Santa Marta

Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di linea delle 07:53 diretto a Santa Marta, via Bogotà. Arrivo nella capitale alle 08:45, cambio di aeromobile e proseguimento con volo di linea delle 09:55. Arrivo a Santa Marta alle 11:27, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento con pullman privato in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita della città più antica del Sudamerica, sicuramente meno conosciuta dell’eterna rivale Cartagena de Indias, ma forse per questo più autentica. La visita prevede una panoramica del centro storico, della zona costiera di El Rodadero, dove si trovano le spiagge più popolari del versante caraibico ed infine della Quinta de San Pedro Alejandrino, una storica tenuta agricola trasformata in un museo. Qui spirò il leggendario Simon Bolivar, l’eroe a cui il Sudamerica deve la liberazione dal giogo del colonialismo spagnolo. Dopo la visita rientro a Santa Marta, cena e pernottamento in hotel.

11
Giorno 11
Santa Marta / Aracataca / S. Cruz de Mompox

Prima colazione in hotel e visita alla Casa de la Aduana, l’edificio coloniale della vecchia dogana in cui è allestito il museo dell’Oro, un’interessante esposizione di manufatti tayrona e di altre popolazioni precolombiane. Al termine, partenza in pullman privato verso Santa Cruz de Mompox. Dopo circa due ore di viaggio, sosta ad Aracataca, città natale di Gabriel Garcia Marquez, la Macondo descritta nel celebre libro “Cent’anni di solitudine”. Visita alla curatissima Casa Museo, un allestimento sapientemente ricostruito dell’abitazione in cui nacque e visse il celebre scrittore. Passeggiando per le vie della città, si potranno inoltre vedere gli altri luoghi descritti nel romanzo: Plaza de Bolívar, il Camellón de los Almendros, la Casa del Telegrafista, la stazione ferroviaria e la statua di Remedios la Bella. Pranzo in un ristorante e nel pomeriggio proseguimento in pullman privato fino a Santa Cruz de Mompox (ca. 6 ore di viaggio), città che forse più di Aracataca rievoca in modo tangibile l’atmosfera descritta nel libro di Marquez. Sistemazione in hotel, cena in ristorante e pernottamento.

12
Giorno 12
Santa Cruz de Mompox

Dopo la prima colazione, incontro con la guida locale per visitare questo gioiello di architettura coloniale, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Fondata dai conquistadores nel 1530 sull’Isla Magdalena, tra il Rio Magdalena e il Rio Cauca, Mompox divenne ben presto un porto fluviale d’importanza strategica per gli scambi commerciali tra la città costiera di Cartagena e l’interno della Colombia. In questo periodo Santa Cruz prosperò in modo così significativo, da spingere l’aristocrazia e i commercianti spagnoli a costruire sontuose dimore, chiese meravigliose, mercati e dogane, rendendola una delle città coloniali più belle del Paese. Purtroppo nella seconda metà del XIX secolo il trasporto fu deviato sull’altro lato del fiume e la città rimase isolata, perdendo d’importanza. Proprio grazie al suo isolamento, ha però mantenuto intatta un’atmosfera magica, regalando a chi la visita la sensazione di essere tra i pochi privilegiati a scoprire i suoi tesori. Passeggiando per le sue stradine, si potranno ammirare i numerosi gioielli architettonici e le tipiche chiese colorate, visitando poi la Casa della Cultura e il Museo d'Arte Religiosa. Molto interessante anche l’artigianato locale: gli orafi di Mompox sono infatti famosi per realizzare delicati gioielli in filigrana d’oro e d’argento. Al termine pranzo in ristorante e pomeriggio a disposizione per attività facoltative. Cena libera e pernottamento.

13
Giorno 13
Santa Cruz de Mompox / Cartagena de Indias

Prima colazione in hotel e al mattino presto partenza verso Cartagena de Indias. Durante il viaggio, sosta a San Basilio de Palenque. Pranzo in ristorante e a seguire visita guidata di questo particolarissimo villaggio, apparentemente molto simile a tanti altri, ma con una storia unica. È stato infatti il primo insediamento di schiavi africani liberi del Sudamerica, che nel XVII secolo si rifugiarono qui per sfuggire ai coloni. Grazie all’isolamento, i loro discendenti hanno conservato intatte le tradizioni culturali africane incluso il linguaggio, una mescolanza di spagnolo e bantù, tramandandole di generazione in generazione. Proprio grazie a questa peculiarità, l’area di San Basilio de Palenque è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Proseguimento per Cartagena de Indias, cena in ristorante e pernottamento in hotel.

14
Giorno 14
Cartagena de Indias

Prima colazione in hotel e partenza per visitare i luoghi di maggiore interesse della città, considerata la perla colombiana dei Caraibi. L'itinerario inizia dalla zona moderna per proseguire con il centro storico, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, un vero gioiello di architettura civile e militare spagnola: una breve passeggiata tra le vie della “ciudad amurallada” consentirà di ammirare le belle piazze circondate da nobili dimore, i monasteri ed i conventi costruiti durante il periodo coloniale, tra cui il seicentesco Convento gesuita di San Pedro Claver, intitolato al monaco che dedicò tutta la vita all’assistenza degli schiavi africani. La visita prevede inoltre il Castillo de San Felipe, vero capolavoro d’ingegneria militare, una delle più grandi fortezze realizzate dagli spagnoli in America. Al termine, pranzo libero e pomeriggio a disposizione per proseguire liberamente la visita della città, per shopping o per trascorrere un pomeriggio in totale relax. Cena in ristorante e pernottamento.

15
Giorno 15
Escursione all'Isla Grande

Prima colazione in hotel, trasferimento al molo e partenza a bordo di una lancia a motore (servizio collettivo - un’ora circa di trasferimento), per trascorrere una giornata di relax sulla deliziosa Isla Grande dell’Arcipelago del Rosario, una delle poche isole a possedere una lunga spiaggia di sabbia bianca. All'arrivo sistemazione presso la spiaggia di un resort, tempo a disposizione e pranzo in ristorante. Rientro a Cartagena nel primo pomeriggio, cena libera e pernottamento.

16
Giorno 16
Cartagena de Indias / Bogotà / Madrid

Prima colazione in hotel. Trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Cartagena in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con volo di linea delle 11:28 diretto a Bogotà. Arrivo previsto alle 13:00, cambio di aeromobile e pranzo libero. Partenza con volo di linea delle 17:25 diretto a Madrid. Pasti leggeri e pernottamento a bordo.

17
Giorno 17
Madrid / Bologna

Lunedì 17 agosto

Arrivo a Madrid alle 10:30 e cambio di aeromobile. Pranzo libero. Se i tempi tecnici lo consentiranno, chi lo desidera potrà raggiungere il centro città per una passeggiata in compagnia dell'accompagnatore utilizzando il comodo treno che collega l'aeroporto (costo del biglietto a/r escluso). Proseguimento per Bologna con volo di linea delle 16:00. Arrivo previsto alle 18:15 e fine dei servizi.

QUESTO VIAGGIO NON È PIÙ IN CATALOGO

Utilizza la funzione di ricerca per trovare una soluzione alternativa.

17 giorni (15 notti).

Sistemazione in hotel di categoria ufficiale 5 stelle (3 notti a Medellin), 4 stelle (6 notti), in boutique hotel a Villa de Leyva e Santa Cruz de Mompox (3 notti) e in una finca tradizionale a Montenegro (3 notti).

Trattamento pasti: tutte le prime colazioni (dal 2° al 16° giorno), 9 pranzi di cui uno con cestino da viaggio/box lunch, 9 cene.

Voli di linea Iberia da Bologna via Madrid. Quote per partenze da altri aeroporti su richiesta.

Operativo voli Iberia:

Andata: 
Partenza il 01/08 da Bologna ore 06.50; cambio aeromobile a Madrid, proseguimento con il volo di linea per Bogotà delle 12.30 ed arrivo alle 15.45.

Ritorno: 
Partenza il 16/08 alle 17.25 con volo di linea da Bogotà per Madrid. Pernottamento in volo. Arrivo a Madrid il 17/08 alle 10:30 e cambio di aeromobile. Proseguimento con volo di linea delle 16:00 ed arrivo a Bologna  alle ore 18:15.

Gli orari dei voli riportati qui sopra, sul preventivo online e/o sulla conferma della prenotazione sono indicativi e possono subire variazioni anche successivamente alla conferma della prenotazione. Le variazioni di orario verranno comunicate tempestivamente.

Note relative all'itinerario: per le sue caratteristiche, si fa presente che l'itinerario non è adatto alle persone con mobilità motoria ridotta. Per motivi di ordine tecnico/organizzativo, l’ordine delle visite ed escursioni potrebbe subire variazioni, pur nel rispetto complessivo del programma di viaggio. Tutte le visite previste sono comunque garantite, salvo cause di forza maggiore non prevedibili. È tuttavia possibile che a causa di eventi speciali, di manifestazioni pubbliche o istituzionali e di lavori di ristrutturazione o manutenzione, alcuni edifici, parchi o luoghi di interesse storico, naturalistico o culturale vengano chiusi al pubblico anche senza preavviso. Le escursioni in barca alle Isole del Rosario sono garantite nei limiti delle condizioni meteo favorevoli.

Note relative alle camere: le camere doppie hanno sempre il letto matrimoniale (camere con due letti separati su richiesta e soggette a riconferma da parte dei singoli hotel). Non sono disponibili camere a tre letti.

Documenti di espatrio (cittadini italiani): passaporto con validità residua di almeno 3 mesi dalla data di ingresso in Colombia. Pena la mancata ammissione sul volo di andata e/o in Colombia, i passeggeri devono essere in possesso di passaporto perfettamente integro, non deteriorato, e di copia cartacea del biglietto aereo di ritorno. Nessun visto di ingresso necessario per permanenze inferiori a 90 giorni. Su disposizione del Ministero dell'Interno, tutti i minori dovranno essere in possesso di un proprio documento di espatrio (passaporto) non essendo più valide le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori.

Penalità in caso di annullamento: al consumatore che recede dal contratto sarà addebitata, oltre alle quote di iscrizione dovute per intero, una percentuale del valore complessivo del viaggio nelle seguenti misure: 20% del valore del viaggio fino a 31 giorni di calendario prima della partenza; 25% da 30 a 21 giorni; 50% da 20 a 11 giorni; 75% da 10 a 3 giorni; 100% oltre tale termine. Alle penali deve essere aggiunto il corrispettivo del biglietto aereo che il vettore ritiene non rimborsabile.

Adeguamenti valutari: fino a 20 giorni prima della partenza, i prezzi sono soggetti ad adeguamento in caso di oscillazione del costo del carburante o di diritti e tasse aeroportuali e/o per eventuali oscillazioni del cambio valutario (1 USD = 0,89 Euro).

La quota di iscrizione (vedi extra obbligatori) comprende l’assicurazione Optimas di UnipolSai Assicurazioni S.p.A (garanzia Viaggi Rischi Zero, indennizzo ritardo volo, assistenza sanitaria, spese mediche, garanzia bagaglio e polizza annullamento).

Consulta qui il dettaglio delle polizze:

Robintur-Polizza-Modulo A-100015596.pdf

Robintur-Polizza-Modulo B-100015588.pdf

Ad integrazione delle coperture assicurative già incluse nelle quote, è possibile sottoscrivere la polizza facoltativa "Supervalore" per spese mediche sostenute all'estero (info e dettagli da richiedere in agenzia all'atto della prenotazione).

Per questo viaggio, Robintur agisce in qualità di Organizzatore.

Organizzazione Tecnica: Robintur.
Consulta qui il testo integrale delle Condizioni Generali di Robintur.

  • viaggio aereo da Bologna con voli di linea Iberia (via Madrid) in classe economica (le quote del volo includono 1 bagaglio a mano + 1 bagaglio da stiva di max kg 23 sui voli intercontinentali e sui voli interni. Sui voli intercontinentali è previsto il servizio di catering); 
  • voli di linea Avianca in classe economica per i collegamenti interni indicati nel programma (4°, 10° e 16° giorno); 
  • trasferimenti, itinerario e visite in pullman privato coaster come da programma; 
  • sistemazione in camere doppie standard con servizi privati in hotel di categoria ufficiale 5 stelle (3 notti a Medellin), 4 stelle (6 notti), in boutique hotel a Villa de Leyva e Santa Cruz de Mompox (3 notti) e in una finca tradizionale a Montenegro (3 notti); 
  • trattamento pasti: tutte le prime colazioni (dal 2° al 16° giorno), 9 pranzi di cui uno con cestino da viaggio/box lunch, 9 cene;
  • noleggio jeep Willis (6° giorno);
  • navigazione da Cartagena a Isla Grande, incluse tasse d'imbarco (15° giorno);
  • guide locali parlanti italiano (escluso Santa Cruz de Mompox e San Basilio de Palenque, in lingua spagnola); 
  • biglietti d'ingresso ai siti e monumenti previsti dal programma;
  • ingresso al palco per il Desfile de Silletteros a Medellin; 
  • accompagnatore professionista dall'Italia e per tutta la durata del viaggio.
  • le bevande ai pasti; 
  • pasti ed altri servizi indicati come liberi o facoltativi; 
  • ingressi a siti, parchi e monumenti non previsti dal programma; 
  • spese ed extra di carattere personale; 
  • le mance al personale alberghiero, agli autisti, alle guide (considerare circa € 75 per persona); 
  • eventuali tasse per l’utilizzo delle macchine fotografiche e videocamere (incluse quelle dei cellulari) da saldare all'ingresso dei siti che lo richiedono; eventuali tasse locali di ingresso o uscita; 
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".

Validità della quota: minimo 25 partecipanti.

Quota di iscrizione: € 80 per persona, che comprende la polizza medico-bagaglio e l’assicurazione contro l’annullamento del viaggio.

Tasse aeroportuali: € 590 per persona (suscettibili di variazioni e soggette a riconferma). 

Tassa di uscita: ca 37 USD, o l'equivalente in valuta locale, da saldare all'uscita del Paese qualora richiesta. L'importo è indicativo e soggetto a frequenti variazioni anche senza preavviso, in base al cambio Dollaro/Euro-Peso Colombiano ed alle disposizioni delle autorità locali colombiane.

Mance al personale locale (obbligatorie, da saldare in loco, per un ammontare di circa € 75 per persona).

Supplemento camera singola: € 855.

Ad integrazione delle coperture assicurative già incluse nelle quote, è possibile sottoscrivere la polizza facoltativa "Supervalore" per spese mediche sostenute all'estero (info e dettagli da richiedere in agenzia all'atto della prenotazione).