Tour di gruppo con accompagnatore
Bologna BLQ 
Myanmar - Festival del Lago Inle - partenza 25/10/2020

Tour dell'antica Birmania in occasione del Festival religioso più spettacolare del Paese. Sulle acque del lago, le statue del Buddha custodite nella pagoda Phaung Daw Oo sono portate in processione di villaggio in villaggio a bordo di una grande barca dorata, a cui fanno da scorta centinaia di altre imbarcazioni ornate a festa. Attorno a questo magico evento si snoda un magnifico itinerario alla scoperta di siti con centinaia di pagode, stupa dorati e grotte che custodiscono le immagini del Buddha.

Leggi tutto
Mostra di meno

programma di viaggio

Tappe, orari, informazioni. Tutto quello che ti serve per partire senza pensieri.

1
Giorno 1
Italia / Bangkok

Domenica 25 ottobre 

Ritrovo dei partecipanti presso l'aeroporto di Bologna, incontro con l’accompagnatore e partenza con il volo di linea delle 14:30 diretto all’aeroporto di Dubai. Arrivo previsto alle 23:20, cambio di aeromobile e partenza con volo di linea delle 03:05 diretto a Bangkok. Pasti leggeri e pernottamento a bordo.
 

2
Giorno 2
Bangkok / Yangon

Arrivo a Bangkok alle 12:05, cambio di aeromobile e proseguimento per Yangon con il volo delle 13:45. Pranzo libero. Arrivo alle 14:40 disbrigo delle formalità doganali, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento in hotel. A seguire, visita alla stupefacente pagoda Shwedagon che domina il profilo della città e rappresenta il cuore spirituale del Paese. La tradizione vuole infatti che le reliquie dei quattro Buddha siano custodite in questo maestoso complesso, dove una miriade di piccole pagode, templi, reliquiari, padiglioni e statue fa da cornice al meraviglioso stupa centrale alto quasi cento metri e ricoperto da lamine d’oro zecchino. Al termine, rientro in hotel per cena e pernottamento.

Nota: essendo le autorità monastiche della pagoda Shwedagon molto attente alla manutenzione della copertura dorata dello stupa centrale, potrebbero essere presenti impalcature e lavori anche senza preavviso.

3
Giorno 3
Yangon / Bago / Kyaikhtiyo

Prima colazione in hotel e partenza verso la cittadina di Bago, antica capitale del popolo Mon. Sosta per il pranzo in ristorante e per visitare alcuni interessanti siti: la pagoda Shwemawdaw, caratterizzata da una guglia più alta di quella della Shwedagon, la pagoda di Kyaik Pun che custodisce quattro grandi statue del Buddha in posizione seduta e la gigantesca Shwethalyaung, una statua lunga cinquantacinque metri raffigurante il Buddha sdraiato. Al termine della visita, partenza verso il campo base di Kinpun, da cui si prosegue il viaggio verso la Pagoda Kyaiktiyo, più conosciuta come Pagoda della Roccia d’Oro, a bordo di un camion locale. Questo è l'unico mezzo autorizzato a percorrere gli undici chilometri che portano a Yatetaung, dove termina la strada. Il cassone del camion è provvisto di panche in legno che possono accogliere fino a trentacinque persone. Il tragitto dura circa 45 minuti. Arrivati a Yatetaung, si percorre a piedi l’ultimo tratto del sinuoso sentiero lastricato (circa un’ora di cammino in salita) o in alternativa si può arrivare a destinazione trasportati su una portantina (costo escluso e da pagare in loco). Questo tragitto piuttosto complesso, arriva fino al sublime stupa chiamato Roccia d’Oro, uno dei luoghi religiosi più sacri del Myanmar e meta di continui pellegrinaggi. Rinomato per la sua posizione instabile, questo enorme masso interamente rivestito di lamine d'oro si trova inspiegabilmente in bilico su un dirupo da ben duemilacinquecento anni. Secondo la leggenda, la Roccia d'Oro manterrebbe il precario equilibrio grazie ad un capello del Buddha custodito in un punto ben preciso dello stupa. Dopo la visita alla pagoda, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4
Giorno 4
Kyaikhtiyo / Yangon / Bagan

Prima colazione in hotel. Chi lo desidera potrà tornare alla pagoda per ammirare la Roccia d’Oro nella suggestiva luce dell’alba, un’atmosfera resa particolarmente mistica dalle preghiere di pellegrini e monaci che spesso vegliano tutta la notte. Partenza per il viaggio di ritorno, percorrendo in senso inverso la strada (stesse modalità dell'andata) fino a Yatetaung e Kinpun. Da qui si prosegue in pullman privato verso l’aeroporto di Yangon, con sosta per il pranzo in ristorante. Partenza con il volo delle 15:00 diretto a Bagan, la stupefacente capitale religiosa i cui innumerevoli templi si estendono a perdita d’occhio lungo una pianura desertica. Si tratta di uno dei siti archeologici più apprezzati e visitati al mondo, dove antiche popolazioni hanno eretto oltre duemila tra pagode e stupa, un vero e proprio inno al buddhismo. All’arrivo alle 16:20, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

5
Giorno 5
Bagan

Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida locale per iniziare la visita di Bagan dal colorato Nyaung U Market, dove tra le bancarelle che vendono una grande varietà di merci è possibile cogliere un suggestivo spaccato di vita quotidiana. A seguire, visita ai luoghi di maggiore interesse del sito archeologico, come la pagoda Shwezigon dall’aggraziata forma a campana, il tempio di Wetkyi-in-Gubyaukgyi, i cui interni sono affrescati con alcune scene tratte dal jatakara, il tempio Htilominlo grande costruzione in mattoni rossi un tempo rivestita in stucco bianco sapientemente intagliato. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, proseguimento delle visite con il tempio di Myinkaba Gubyaukgyi, i cui interni in ottimo stato di conservazione sono affrescati a colori vivaci, il tempio Manuha una pagoda ancora in uso che prende il nome dal re Mon di Thaton, tenuto qui in ostaggio dal re Anawrahta ed infine il tempio Nanpaya che presenta antichi rilievi finemente intagliati su pietra arenaria. La giornata si conclude ammirando il suggestivo panorama del sito alla luce del tramonto. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

6
Giorno 6
Bagan / Mandalay / Sagaing / Amarapura / Mandalay

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto con pullman privato in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con volo diretto a Mandalay, capitale dell’ultima monarchia birmana. All’arrivo, incontro con il personale locale di assistenza e trasferimento al ristorante per il pranzo. Nel pomeriggio partenza in pullman privato verso la deliziosa Sagaing, località punteggiata di stupa, monasteri e conventi, dove risiedono circa seimila fra monaci e suore. La popolazione birmana considera questa località un ottimo rifugio contro lo stress. Si prosegue verso Inwa, capitale del regno birmano per quasi quattrocento anni, per visitare il monastero Bagaya Kyaung, interamente costruito in tek e il monastero Maha Aungmye Bonzan, realizzato in mattoni e stucco. A seguire sosta al Mahagandayon di Amarapura, il monastero più grande della Birmania dove vivono e studiano più di mille monaci. L’ultima tappa della giornata sarà il caratteristico ponte di legno di U Bein per assistere al tramonto. Ritorno a Mandalay, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

7
Giorno 7
Mandalay / Mingun / Mandalay

Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento al molo per raggiungere in barca la riva occidentale del fiume Irrawaddy dove si trova il villaggio di Mingun, che ospita alcuni importanti siti: la pagoda Settawya, al cui interno è custodita un’impronta in marmo del piede di Buddha; la Mingun Paya, del cui grandioso progetto oggi rimane solo un'enorme pila di mattoni; la campana di Mingun, la più grande campana sospesa del mondo con un peso di novanta tonnellate ed infine la bianchissima Hsinbyume, uno stupa costruito nel 1816 dal nipote del Re Bodawpaya in memoria della più anziana delle sue mogli. Pranzo in ristorante in corso di escursione. Nel pomeriggio rientrando a Mandalay, la visita prevede una sosta alla pagoda Mahamuni, uno dei siti buddhisti più famosi della Birmania, al monastero di Shwenandaw Kyaung, costruito in legno e rivestito da pannelli intagliati e alla pagoda di Kuthodaw, conosciuta come “il più grande libro del mondo”, perché attorno allo stupa centrale si trovano settecentoventinove lastre di marmo incise con le sacre scritture buddhiste e collocate all’interno di stupa più piccoli. Cena e pernottamento in hotel.

8
Giorno 8
Mandalay / Heho / Pindaya / Kalaw

Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con il volo delle 08:40 diretto a Heho. All'arrivo alle09:10, incontro con la guida locale e partenza in pullman privato per la cittadina di Pindaya, situata sulle rive del lago Botoloke. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio, vista alle spettacolari “Grotte dei centomila Buddha”, al cui interno si trovano più di ottomila statue ed immagini raffiguranti il Buddha. Un sentiero illuminato da luci artificiali si snoda attraverso le caverne di roccia calcarea, una specie di labirinto dove addossate l’una all’altra, si trovano immagini sacre di ogni dimensione e materiale, come ad esempio legno, alabastro, lacca, mattoni e cemento. Al termine proseguimento per Kalaw, piccolo paese di collina dove si respira ancora l’atmosfera coloniale inglese. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

9
Giorno 9
Kalaw / Lago Inle

Prima colazione in hotel e partenza verso il Lago Inle, situato a 900 metri di altitudine, tra le montagne dello Stato Shan. L’area è considerata a ragione uno spettacolo naturale tra i più suggestivi del Sud-Est Asiatico. In questa zona abita l’etnia Intha, che popola da sempre le rive del lago e che ha adattato la propria esistenza alla vita sull’acqua, costruendo villaggi su palafitte e spostandosi prevalentemente a bordo di piroghe. Nelle acque poco profonde, gli Intha hanno inoltre creato orti e giardini galleggianti, realizzati intrecciando piante acquatiche ancorate sul fondo con canne di bambù, dove coltivano con successo vari tipi di fiori e ortaggi. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, visita alla pagoda di Phaung Daw Oo, il sito religioso più sacro della zona, che custodisce cinque piccole statue del Buddha ricoperte da una quantità tale di foglie d’oro, da assumere l’aspetto di una palla. A seguire visita al monastero di legno Nga Hpe Kyaung, dove i monaci hanno addestrato l’amata comunità di gatti a saltare dentro piccoli cerchi. Durante l’escursione si potranno ammirare gli orti e i giardini galleggianti, i villaggi di pescatori e di tessitori di seta, con una sosta al villaggio di Inpawkhone. Al termine, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.

10
Giorno 10
Festival del Lago Inle

Al mattino molto presto, sveglia per assistere all’ultimo giorno di celebrazioni del festival della pagoda Phaung Daw Oo, l’evento religioso più spettacolare del Myanmar, che complessivamente dura diciotto giorni. Le celebrazioni si svolgono ogni anno nella cornice idilliaca del lago Inle e rappresentano una straordinaria opportunità per venire in contatto con la natura più intima e autentica del Paese. Durante il festival, quattro delle cinque statue del Buddha custodite nella pagoda Phaung Daw Oo, sono portate in processione di villaggio in villaggio a bordo di una grande barca dorata, a cui fanno da scorta centinaia di altre imbarcazioni ornate a festa e affollate di fedeli. La popolazione locale e le comunità che abitano le montagne circostanti, abbigliati con costumi tradizionali, gremiscono le sponde del lago festeggiando l’evento con canti e danze, in un’atmosfera davvero unica. Accanto ai rituali religiosi, i festeggiamenti prevedono delle combattutissime gare di velocità sull’acqua tra gli equipaggi dei vari paesini, che si sfidando a bordo di lunghe canoe remando all’unisono con la tipica tecnica "a gamba" dei pescatori locali. Al termine pranzo in ristorante e nel pomeriggio escursione al villaggio di Indein, situato sulla sponda occidentale del lago, dove si trova il complesso monastico Nyaung Ohak. Da qui una scalinata sale verso la sommità della collina dove si trova Shwe Inn Thein, uno straordinario gruppo di stupa alcuni restaurati, altri diroccati e inghiottiti dalla vegetazione, un luogo davvero ricco di fascino. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

11
Giorno 11
Lago Inle / Heho / Yangon / Dubai

Prima colazione in hotel e trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Heho, in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza con il volo delle 09:25 diretto a Yangon. Arrivo alle 10:35, incontro con la guida locale e visita alla pagoda di Chaukhtatgyi al cui interno si trova una statua del Buddha reclinato lunga ben settantadue metri. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita del Bo Gyoke Aung San Market (Scott Market), il grande mercato che con oltre duemila negozi offre la più ampia scelta di artigianato locale e di souvenir del Myanmar. Al termine, sosta in un albergo dove saranno disponibili alcune camere di cortesia per rinfrescarsi prima del viaggio di rientro. Cena in ristorante locale e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d'imbarco. Partenza con il volo di linea delle 01:50 (notte tra il 4 e 5 novembre) diretto a Dubai. Pernottamento a bordo.

12
Giorno 12
Dubai / Bologna

Giovedì 5 novembre

Arrivo a Dubai alle 05:45 locali, cambio di aeromobile e partenza con volo di linea delle 09:10 diretto a Bologna. Arrivo alle 12:45, disbrigo delle formalità doganali e fine dei sevizi.

Quota di partecipazione

Componi subito il tuo preventivo e acquista online.

Quote individuali di partecipazione
da €2.550

12 giorni (9 notti).

Sistemazione in hotel di categoria ufficiale 4 stelle (7 notti) e 3 stelle (2 notti).

Trattamento di pensione completa (prima colazione, pranzo e cena) dalla cena del 2° giorno alla cena del 11° giorno.

Voli di linea Emirates da Bologna via Dubai/Bangkok. Quote per partenze da altri aeroporti su richiesta.

Operativo voli Emirates:

Andata: 
Partenza il 25/10 da Bologna ore 14.30; cambio di aeromobile a Dubai e partenza ore 03:05 per Bangkok. Arrivo a Bangkok alle 12:05 del 26/10, cambio di aeromobile e proseguimento per Yangon con arrivo alle 14:40.

Ritorno: 
La notte fra il 4 e il 5 novembre, partenza ore 01:50 per Dubai. Cambio di aeromobile e proseguimento con volo delle 09:10 per Bologna. Arrivo ore 12:45 del 05/11.

 

Gli orari dei voli riportati qui sopra, sul preventivo online e/o sulla conferma della prenotazione sono indicativi e possono subire variazioni anche successivamente alla conferma della prenotazione. Le variazioni di orario verranno comunicate tempestivamente.

Note relative all'itinerario: per le sue caratteristiche, si fa presente che l'itinerario non è adatto alle persone con mobilità motoria ridotta. Per motivi di ordine tecnico/organizzativo, l’ordine delle visite ed escursioni potrebbe subire variazioni, pur nel rispetto complessivo del programma di viaggio. Tutte le visite previste sono comunque garantite, salvo cause di forza maggiore non prevedibili. È tuttavia possibile che a causa di eventi speciali, di manifestazioni pubbliche o istituzionali e di lavori di ristrutturazione o manutenzione, alcuni edifici, parchi o luoghi di interesse storico, naturalistico o culturale vengano chiusi al pubblico anche senza preavviso. 

Il viaggio deve essere affrontato con molto spirito di adattamento. Il Myanmar è infatti un Paese povero, con strade in cattivo stato di manutenzione, trasporti locali di standard inferiore alle abitudini europee e frequenti interruzioni di energia elettrica.

Documenti di espatrio (cittadini italiani)
Per l'ingresso in Myanmar (Birmania), i cittadini italiani devono essere in possesso del passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dall'ingresso in Myanmar.
Robintur si prenderà cura dell'ottenimento del visto per tutti i partecipanti al viaggio, purché gli stessi presentino presso la propria agenzia di viaggio almeno 40 giorni prima della partenza, la seguente documentazione:
- passaporto in originale con due pagine consecutive completamente libere
- fotocopia fronte-retro della Carta d'Identità
- due fotografie a colori formato tessera recenti con fondo bianco
- il modulo per l'ottenimento del visto debitamente compilato e firmato dal richiedente

In alternativa, è possibile richiedere ed ottenere il visto di ingresso (pagamento con carta di credito) collegandosi a www.evisa.moip.gov.mm

Penali in caso di annullamento: come da Condizioni generali di contratto di Mosaico T.O., al consumatore che receda dal contratto, oltre al costo della quota d'iscrizione/gestione pratica, al costo degli oneri/spese da sostenere per l'annullamento dei servizi e al costo delle assicurazioni (tutto non rimborsabile), sarà addebitata una penale nelle seguenti misure: 10% del prezzo in ipotesi di disdetta entro il 30.mo giorno dalla data di partenza; 20% del prezzo in ipotesi di disdetta compresa tra il 29.mo e 16.mo giorno dalla data di partenza; 50% del prezzo in ipotesi di disdetta compresa tra il 15.mo e 9.no giorno dalla data di partenza; 75% del prezzo in caso di recesso nel periodo compreso tra l'8.vo ed il 4.o giorno dalla partenza; 100% oltre il suddetto termine. Si fa specifica avvertenza che, alle penali sopra indicate, deve essere aggiunto il corrispettivo del biglietto aereo e delle relative tasse, che il vettore ritiene non rimborsabili al Viaggiatore.

Adeguamenti valutari: fino a 20 giorni prima della partenza, i prezzi sono soggetti ad adeguamento in caso di oscillazione del costo del carburante o di diritti e tasse aeroportuali. per questo viaggio non sono previsti adeguamenti per eventuali oscillazioni del cambio valutario (offerta cambio bloccato).

La quota di iscrizione (vedi extra obbligatori) comprende l’assicurazione medico-bagaglio di UnipolSai Assicurazioni (a cura di Mosaico Tour Operator) e la garanzia annullamento Optimas di UnipolSai Assicurazioni Modulo B a cura di Robintur.

Consulta qui il dettaglio delle polizze:

Mosaico-Polizza-sanitaria-bagaglio.pdf

Robintur-Polizza-Modulo B-100015588.pdf

Per questo viaggio, Robintur agisce in qualità di Venditore / Intermediario (vedi condizioni generali di Robintur On Line).

Condizioni generali Robintur on line (valide dal 01.03.2020).pdf

Organizzazione Tecnica: Mosaico Tour operator.

  • viaggio aereo da Bologna con voli di linea Emirates in classe economica (scalo a Dubai e Bangkok in andata, scalo a Dubai in ritorno); 
  • voli di linea con compagnie aeree locali in classe economica per i tre collegamenti interni indicati nel programma (4°, 6°, 8° e 11° giorno - incluse tasse aeroportuali);
  • servizio catering a bordo dei voli di linea intercontinentali; 
  • 1 bagaglio a mano + 1 bagaglio da stiva con franchigia di kg.23 per i voli Emirates e kg.20 per i voli interni;
  • trasferimenti, escursioni e visite in pullman privato come dettagliato nel programma;
  • mezzi di trasporto locali (camion) per raggiungere il punto più vicino al Golden Rock;
  • trattamento di pensione completa (prima colazione, pranzo e cena) dalla cena del 2° giorno alla cena del 11° giorno; 
  • sistemazione in camere doppie standard con servizi privati per un totale di 9 notti: hotel di categoria ufficiale 4 stelle a Yangon (1 notte), Bagan (2 notti), e lago Inle (2 notti); 3 stelle a Kyaiktiyo/Golden Rock (1 notte), Mandalay (2 notti) e Kalaw (1 notte); 
  • guide locali parlanti italiano; 
  • biglietti d'ingresso ai siti e monumenti descritti in programma;
  • accesso in un locale privato al Lago Inle per assistere alle manifestazioni del Festival;
  • accompagnatore professionista dall'Italia e per tutta la durata del viaggio.
  • il visto di ingresso in Myanmar (vedi extra obbligatori);
  • le bevande ai pasti; 
  • pasti ed altri servizi indicati come liberi o facoltativi; 
  • ingressi a siti, parchi e monumenti non previsti dal programma; 
  • spese ed extra di carattere personale; 
  • le mance al personale alberghiero, agli autisti, alle guide (considerare circa € 40 per persona); 
  • eventuali tasse per l’utilizzo delle macchine fotografiche e videocamere (incluse quelle dei cellulari) da saldare all'ingresso dei siti che lo richiedono; eventuali tasse locali di ingresso o uscita; 
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende".

Validità della quota: minimo 25 partecipanti.

Quota di iscrizione: € 80 per persona, che comprende la polizza medico-bagaglio e l’assicurazione contro l’annullamento del viaggio.

Tasse aeroportuali: € 420 per persona (suscettibili di variazioni e soggette a riconferma). 

Visto di ingresso in Myanmar (senza procedura d'urgenza): € 65 per persona.

Mance al personale locale (obbligatorie, da saldare in loco, per un ammontare di circa € 40 per persona).

Supplemento camera singola: € 450.