Prima di partire per Capo Verde ti hanno detto che ti troverai in pieno Atlantico, al largo del Senegal. Ti hanno detto che il posto è particolare, per molti ma non per tutti, sportivo e disincantato, senza riuscire a definire con precisione il concetto. Ti hanno detto che fa caldo ma non troppo caldo, che il vento soffia e la sabbia vola. Che i capoverdiani sono simpatici, di una simpatia anche maliziosa. Che la musica risuona in ogni dove.

E adesso sei arrivato. Sei arrivato e in meno di mezz’ora senti e capisci ciò che le parole faticano a dire. Prima di tutto aria di Africa, qualcosa che, nonostante una vaga memoria brasileira e la lunga dominazione portoghese, lega in modo indissolubile Capo Verde al grande continente. Un’indolenza leggera e un certo fatalismo, sabbia polverosa che arriva in ogni angolo ma non per questo “sporca”. Porte alle quali manca la parte inferiore del battente, per lasciare che gli insetti escano di casa, così come sono entrati. In aeroporto, se un volo interno è in ritardo aspetterai che arrivi, se viene cancellato aspetterai il successivo, molto semplicemente.

La musica di Capo Verde non è musica, sono infinite musiche. Il rustico e ritmato funanà, da non riuscire a stare fermi. La morna, dolente e nostalgica come la voce di Cesária Évora. La codaleira, che, raccolte le influenze da tutti i popoli e da tutte le musiche, ha trovato nel tempo una propria magnifica identità. 

A Capo Verde, e soprattutto a Boavista, i bambini non sono figli delle loro madri, sono figli di tutto il villaggio. L’infanzia cresce in fretta e lavora presto in questo paese duro di povertà, e tuttavia viene curata ed accudita come un bene della comunità. Chi possiede un’auto va a prendere a scuola i bambini di tutti; se tuo figlio non è a casa, sarà certamente a casa di qualcun altro. Se gioca in strada, non potrebbe avere posto migliore dove giocare. Trascorsa la Pasqua, la celebrazione più sentita è il battesimo delle bambole, più una festa di famiglia che un rito, un’usanza che restituisce valore a pochi, importanti giocattoli.

Leggi tutto
Mostra di meno

mare

Isola di Sal

Isola di Sal