Se sei uno che non si accontenta, Cipro è il posto giusto. L’isola è grande, galleggia nel cuore del Mediterraneo Orientale e sembra aspettarti in qualsiasi momento tu decida di partire. Poco più di due mesi di fresco e pioggia e poi voilà: quasi 300 giorni di sole, un mare turchese orlato di grandi spiagge di sabbia. Sono più di 60 le Bandiere Blu che sventolano sulla costa cipriota, tre le spiagge premiate fra le top 20 in Europa del Tripadvisor Travellers’ Choice Awards.

Al centro una criniera di monti boscosi all’ombra del Monte Olimpo (anche qui!) e del Monte Troodos, i villaggi tradizionali sparsi, i monasteri quasi dimenticati. Dappertutto le vestigia di 10 millenni di storia: fortezze e castelli, chiese e necropoli, colonne, mosaici e i resti delle città greco-romane nei tanti siti archeologici dell’isola. Primi fra tutti Kourion e Choirokoitia, uno dei più belli nel Mediterraneo, origini perse nella notte dei tempi. Parliamo del neolitico, parliamo di 9.000 anni fa.

A Cipro il mito di Venere rinasce, indomito, ad ogni angolo. La leggenda colloca su uno scoglio di Petra tou Romiou, nei pressi di Paphos, la nascita di Afrodite, dea dell’amore, della bellezza e della fertilità. La spuma delle onde le fece da culla; la grotta naturale dove amava fare il bagno con Adone porta oggi il suo nome; il santuario di Palaepafos, a lei dedicato, era meta di pellegrinaggio in epoca pre-ellenistica.
 

Leggi tutto
Mostra di meno