Un borbottio sommesso e profondo accoglie il tuo ingresso in questa nera terra. È lei che borbotta. Nera e aspra sì, ma al contempo accogliente e generosa. L’Islanda gioca in equilibrio tra il calore fondente che le scorre dentro e il freddo glaciale che l’abbraccia da fuori. Il risultato? Innumerevoli geyser, colonne di vapore come scale per le nuvole e sorgenti di acqua naturalmente calda in ogni dove.

La Blue Lagoon ad esempio, poco distante dalla capitale Reykjavik, ti toglie il fiato con la sua liquida immensità color zaffiro. Ti ci immergi, incorniciato dalle rocce vulcaniche e lì, in quel momento sei un tutt’uno con la terra che ti ospita: caldo come il suo cuore, freddo come il suo respiro. Tutto in un equilibrio a dir poco magico. Lo stesso che nella valle di Haukadalur, per qualche secondo, viene spettacolarmente interrotto dal getto bollente di due dei geyser più famosi al mondo: Geysir e Strokkur. Il cuore fa una capriola mentre lo stupore pervade l’atmosfera.

Stupore che ritrovi alla cascata di Gullfoss, quando vedi nascere decine di arcobaleni tra gli spruzzi d’acqua cristallina. Meraviglia è il termine che cerchi e che con naturalezza spunta sulle tue labbra. Qui in Islanda è così. È facile meravigliarsi. Molto più difficile, invece, dimenticare.

Leggi tutto
Mostra di meno

tour

da € 1395
Tour
5 giorni (4 notti)