La parola viaggio ha un’interpretazione ampia. C’è chi pensa al viaggio che attraversa gli spazi.  E poi c’è chi pensa al viaggio che attraversa il tempo, e trova il Messico. Questo Paese al centro dell'America, che ha nutrito le civiltà dei Maya e quella degli Aztechi, ti accompagna nell’indefinito del tempo che cessa di scorrere.  Più ti addentri in questa striscia di terra tra L’Oceano Pacifico e il Golfo del Messico, più lo senti. 

Che tu sia immerso nello specchio del Mar dei Caraibi o tra le polverose terre del deserto di Sonora, lo senti. Senti il richiamo di ciò che è stato, l’eco del vissuto, l’invito a provarlo. Però è qui, in questo groviglio di giungla e roccia e braccia coriacee che ti immergi, profondamente, in un vuoto spazio-temporale. Sono i cenotes della penisola dello Yucatán.

Calandoti in questi crateri verticali, custodi di culle di acqua dolce color zaffiro, ti sembrerà di cambiare dimensione. Non è una semplice immersione subacquea: qui sotto il mondo non è più lo stesso. È nuovo, senza tempo, ed è tuo. Il segreto è che questo mondo, in Messico, lo trovi ad ogni angolo. Quando chiudi gli occhi e l’anima antica ti avvolge. È fatta, sei innamorato.  

 

Leggi tutto
Mostra di meno

mare

Riviera Maya | Playacar

Riviera Maya | Playacar

Riviera Maya | Playa Maroma

Riviera Maya | Playa Maroma

Riviera Maya | Tulum

Riviera Maya | Tulum